Resistenza del legno

Abbiamo parlato nel precedente articolo delle caratteristiche fisiche del legno, oggi andiamo ad analizzare le caratteristiche di resistenza di questo materiale.Nelle costruzioni in legno, numerosi sono gli sforzi ai quali sono sottoposte le membrature legnose ( compressione, trazione, spacco, flessione statica, sollecitazioni dinamiche, usura, resistenza a fatica) per i quali sono stati studiati appositi apparecchi, secondo norme approvate in sede internazionale, per la loro misurazione che è differente, lo ricordiamo ancora, a seconda della direzione in cui viene considerato il legno.

 

La resistenza di un pezzo di legno alla compressione ( in genere misurata in senso parallelo e perpendicolare alle fibre) interessa per conoscerne la sua possibilità di sopportare dei carichi senza deformazioni in modo permanente. La resistenza alla trazione è importante nel caso di utilizzazione di travi. La resistenza allo spacco ha valore particolare per quei legnami dai quali si vogliono ottenere assortimenti appunto per spacco.

La facilità del legno a fendersi si dice fissilità: essa dipende dalla disposizione e grandezza dei raggi midollari. La flessione statica è lo sforzo applicato gradualmente al quale sono sottoposte le travi; le sollecitazioni dinamiche sono invece quegli sforzi che si applicano come urti. Quando le sollecitazioni si ripetono per un numero elevatissimo di volte è necessario conoscere la resistenza del legno nei loro riguardi (detta resistenza a fatica).

La misura della resistenza all’usura trova applicazione nella scelta dei legni adatti ad esempio per la pavimentazione. In pratica, calcolando le dimensioni di un elemento costruttivo in legno nei confronti delle sollecitazioni alle quali sarà sottoposto, è necessario utilizzare non il carico unitario di rottura bensì il carico di sicurezza che ne è una parte; esso permette di ritenere che sotto quel carico non si avrà né rottura né deformazione permanente.

Sfruttare questa conoscenza per edificare case in legno, è utile a poter creare unità abitative che siano veramente resistenti ad ogni tipo di problematica. Conoscere e studiare il grado di resistenza allo spacco, alla trazione, alla compressione, all' umidità del legno, significa riuscire a creare prefabbricati di legno molto più vantaggiosi delle classiche abitazioni convenzionali.

 

Home Blog Resistenza del legno

Collegati con noi

Come Contattarci

Puoi chiamarci dal Lunedì al Venerdì, dalle 9.00 alle 17.00