Il benessere nelle case: cos’è il benessere termoigrometrico ?

La qualità degli ambienti in cui viviamo ed Il livello di confort che ne consegue sono strettamente correlate tra loro. Infatti, Benessere respiratorio, termoigrometrico, olfattivo, visivo, acustico può essere raggiunto solo grazie alla costruzione di case atte proprio ad appagare questo bisogno di benessere.

  • Il benessere termoigrometrico ottimale viene raggiunto quando chi abita l’ edificio, non avverte né la sensazione di caldo e né quella di freddo.
  • Il benessere respiratorio nelle case invece, è quello stato di soddisfazione generale rispetto all’ aria presente nelle stanze, un aria non inquinata e senza sostanze nocive presenti che possano danneggiare l’ uomo.
  • Per svolgere qualsiasi compito domestico senza compromettere il proprio benessere, c’è bisogno di tener conto nella costruzione della casa anche del livello di benessere visivo di chi la abiterà.
  •  Altra cosa da tener assolutamente presente in un progetto immobiliare, è il benessere acustico di chi la abiterà. Chiunque in presenza di rumori che superano determinate soglie di decibel dichiara di non sentirsi a proprio agio seppur si trovi in mure amiche come quelle domestiche.

Bisogno di abitare in ambiente termico

Il bisogno di benessere termico, è una condizione che qualunque essere umano vuole raggiungere, un livello di soddisfazione rispetto alla temperatura dell’ ambiente in cui si vive. Potrebbe essere fonte di un malessere termico psichico il provare disagio per il riscaldamento o raffreddamento anche di una sola parte del corpo.

Altresì potrebbe creare un basso livello di benessere termico la differenza di temperatura che si prova tra la parte alta del corpo e la parte bassa, oppure una pavimentazione troppo fredda o calda.

Raggiungere dunque la neutralità termica è per molti un desiderio scatenato anche da quelle che possono sembrare cose minime. Può compromettere il benessere ottimale termoigrometrico, l’ umidità presente nell’ aria, dunque abitare in case attrezzate per non essere umide può di sicuro agevolare il raggiungimento di uno stato ottimale di benessere termico.Il legno ha ottime caratteristiche che lo pongono come primo materiale nelle costruzioni di case, che possano garantire un benessere termico ottimale e non solo.

Nei prossimi articoli parleremo anche del bisogno di benessere olfattivo, uditivo e respiratorio, vi condividiamo una fonte che tratta l’ argomento benessere termico in modo dettagliato.

Home Blog Il benessere nelle case: cos’è il benessere termoigrometrico ?

Collegati con noi

Come Contattarci

Puoi chiamarci dal Lunedì al Venerdì, dalle 9.00 alle 17.00